Una serata alla scoperta dei vini della Regione Umbria 

AIS TIGULLIO E PROMONTORIO DI PORTOFINO

Il Tigullio perla della Riviera di Levante. Un bicchiere contiene i segni della nostra civiltà.

giovedì 3 marzo

Germano Lucertini

Una serata alla scoperta dei vini della Regione Umbria 

 

L’Umbria, pur essendo una regione di estensione relativamente limitata, possiede un ricco patrimonio territoriale e artistico. Nell’ambito delle ricchezze va annoverata la viticoltura con i suoi prodotti caratterizzanti, quali si ricordano specialmente sagrantino, sangiovese, grechetto e trebbiano spoletino.

Con brillante iniziativa la Delegazione Tigullio e Promontorio di Portofino ha dedicato ai vini dell’Umbria la serata di venerdì 25 febbraio 2022 presso il rinomato Ristorante da ö Vittorio a Recco. Per offrire l’opportunità di degustazione di vari vini rappresentativi dell’Umbria sono stati proposti alcuni prodotti dell’azienda Lungarotti (https://lungarotti.it/ita/), nota per il suo prestigio in campo sia nazionale sia internazionale.

Ogni vino in degustazione veniva preceduto con note  storiografiche e di degustazione dal Delegato Sergio Garreffa.

Si iniziava con spumante metodo classico brut millesimato 2017 (ottenuto da chardonnay 60% e pinot noir 40%) per accompagnare un piatto di Seppioline di Santo Spirito con cime di rapa e crumble al pepe.

Seguiva la degustazione di uno vini tradizionali e rappresentativi dell’Umbria, il grechetto, abbinato sia alla tradizionale ed eccellente Focaccia di Recco con formaggio sia ai Tortelli ripieni di basilico su letto di patate e fagiolini croccanti.

Il vino successivo è un altro rappresentante tipico della viticoltura dell’Umbria, il trebbiano spoletino, assegnato all’accompagnamento di Ravioli di Gamberi con la sua Bisque.

Il piatto successivo, Filetto Chateaubriand con salsa bernese spiedino di lardo di Colonnata e patate, trovava la sua esaltazione con un maestoso sagrantino.

Infine la serata aveva il suo epilogo con sagrantino passito, abbinato a Mousse ai tre cioccolati con salsa ai frutti rossi e pailettè feulettine.

L’evento, contraddistinto da numerosi discorsi tra i commensali sui vini serviti, sulle personali esperienze e sui progetti prossimi (nonché su altri vari argomenti), si concludeva con sincero e convinto plauso dei numerosi partecipanti, a cui sono rivolti il ringraziamento per il successo dell’evento stesso e il saluto in attesa dei prossimi interessanti e coinvolgenti appuntamenti promossi dal Delegato e dal Consiglio Direttivo della Delegazione Tigullio e Promontorio di Portofino




CONTENUTI CORRELATI

La notte dei Delegatti 2022

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Mercoledì
Giugno

Il Rossese e una delle sue interpretazioni: Giovanna Maccario

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Lunedì
Novembre

Il Pinot Nero e l'abbinamento con la cucina marinara

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Venerdì
Ottobre

Le bollicine vulcaniche

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Lunedì
Ottobre