La notte dei Delegatti 2022

AIS TIGULLIO E PROMONTORIO DI PORTOFINO

Il Tigullio perla della Riviera di Levante. Un bicchiere contiene i segni della nostra civiltà.

mercoledì 15 giugno

Germano Lucertini

A pochi chilometri dal mare del Golfo Tigullio, nell’entroterra di Lavagna, si sviluppa la Via dell’Ardesia, una delle attrattive originali della Liguria. Percorrendo uno degli itinerari che conducono ai siti in cui si ricava l’ardesia si può giungere alla Cava Ardé, situata a Isolona (nel Comune di Orero). Accanto alla cava è stato attivato un ristorante (denominato Cava Ardé), in cui domenica 12 giugno 2022 si è tenuto un significativo evento dell’AIS Liguria. In effetti tale evento, organizzato in modo impeccabile dal Socio Roberto Caruso, segnava la conclusione di un quadriennio seguito dalle elezioni delle cariche sociali del 26 e 27 giugno con cui giunge a termine il mandato di Presidenti e Delegati.

Con arguta iniziativa, già sperimentata con successo in anni precedenti, l’evento è stato denominato “La Notte dei Delegatti”, caratterizzato dal conferimento di riconoscimenti a figure fondamentali di AIS Liguria.

Dopo una breve e interessante visita guidata della Cava Ardé i partecipanti consumavano l’aperitivo su una terrazza e poi si accomodavano nell’ampio salone interno, dove si svolgeva la parte più rilevante della serata.

Sotto la conduzione provetta e brillante di Sandro Camilli (Presidente di AIS Umbria) si svolgeva il programma dell’evento.

A uno a uno venivano chiamati i protagonisti che in vari ruoli nell’ultimo quadriennio hanno fornito la loro essenziale e fattiva opera all’AIS Liguria. Tra i premiati sono stati annoverati i Delegati, i Componenti del Consiglio Direttivo Regionale, il Responsabile Regionale Sito, il Referente Regionale Servizi, il Vicepresidente e il Presidente. Inoltre l’evento ha avuto come gradito ospite il Presidente Associazione Italiana Sommelier, Antonello Maietta.

Oltre ai convenzionali, ma sinceri, saluti e ringraziamenti dei premiati, alcuni di loro hanno fatto sintetici resoconti del loro operato e hanno espresso la loro intenzione di continuare la loro attività con ruoli e responsabilità differenti. Questa considerazione va applicata in particolare al Presidente Nazionale di AIS, Antonello Maietta, e al Presidente di AIS Liguria, Alex Molinari, che per la normativa statutaria esauriscono il loro mandato.

Attraverso i discorsi di alcuni Soci premiati e soprattutto con un video sono stati richiamati alla memoria eventi e figure che nel passato sia recente che di anni precedenti hanno contraddistinto l’attività di AIS Liguria. E’ stata per tutti una circostanza di forte emozione.

L’evento ha avuto come ospite gradito e applaudito Fiorentino Sandri, che con il Socio Pojer è titolare dell’Azienda trentina Pojer e Sandri, di cui alcuni vini (Zero Infinito 2021, Palai Muller Thurgau 2019, Vin dei Molini Rosato 2021, Pinot Nero 2021 ed Essenzia 2018) sono stati adottati per accompagnamento dei piatti presentati a tavola.

Il significato e le emozioni dell’evento hanno fatto collocare in secondo piano la cena (costituita da Aperitivo panissa frittra e focaccia, Sformatino di verdura con crema al San Sté della Val d’Aveto, Pansoti in salsa di nocciole, Filetto di maiale, mele e salsa al Pinot Nero e Torte), pur costituita da piatti interessanti e ottimamente preparati.

Nel corso della serata numerosi sono stati gli applausi scroscianti rivolti ai premiati a dimostrazione del plauso e dell’affetto che i Soci volevano esprimere per riconoscimento dell’opera e per incoraggiamento per il futuro. In effetti molti dei premiati avranno l’opportunità di continuare la propria attività nel loro ruolo anche dopo le elezioni delle cariche sociali e altri (tra cui il Presidente di AIS Nazionale e il Presidente di AIS Liguria) garantiranno il loro contributo fondamentale anche dopo la scadenza del loro mandato con altre funzioni.

Dal bilancio del quadriennio in esaurimento si ricava l’incontestabile visione di AIS Liguria come di un consorzio solido, attivo e gratificato da numerosi successi. Su queste basi AIS Liguria continuerà la sua opera, sicura di nuove esperienze e altri successi.

Non ci si può esimere dal rinnovare il plauso ai premiati con l’augurio di avere sempre la loro disponibilità e non possiamo dimenticare il ringraziamento ai numerosi Soci e Simpatizzanti che rendono vivaci gli eventi.




CONTENUTI CORRELATI

Il Rossese e una delle sue interpretazioni: Giovanna Maccario

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Lunedì
Novembre

Il Pinot Nero e l'abbinamento con la cucina marinara

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Venerdì
Ottobre

Le bollicine vulcaniche

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Lunedì
Ottobre

Il Barolo di Monforte

Ais
Tigullio e promontorio di Portofino

Lunedì
Novembre