IL VINO DEI GENOVESI

Sono rimasti in due a coltivare la vite là dove oggi non riusciamo proprio ad immaginarcela. Eppure sulle colline sopra Bolzaneto, la vite cresce rigogliosa e quest’anno la vendemmia si è conclusa con una produzione complessiva di vino DOC di 6.120 litri

Andrea Bruzzone produce vino in Val Polcevera dal 1985, la sua azienda ancora a conduzione famigliare si estende su 1,6 ettari di terreno che gli rendono circa 7000 bottiglie l’anno. Dopo la chiusura della Cooperativa Viticoltori Coronata Val Polcevera pensava di essere rimasto solo, e invece poco tempo fa gli si è affiancato Gionata Cognata, che dopo aver restaurato con l’aiuto del padre Attilio la vigna di famiglia, quest’anno festeggia la sua prima vendemmia. Il vitigno principe della zona è la Bianchetta Genovese, sono presenti poi anche il Vermentino, l’Albarola, il Bosco e il Rollo; per i rossi i vitigni principali sono il Dolcetto, il Sangiovese, il Ciliegiolo e il Barbera. I vini del territoriosia i bianchi che i rossisono generalmente delicati e leggeri caratterizzati da una buona freschezza, di facile beva e non adatti all’invecchiamento. Però non si dimenticano: ne scrisse Stendhal nel suo libro Viaggio in Italia e Mario Soldati in Vino al vino ricorda “la chiarità paglierina e la fragranza lievemente aspra del Coronata” che allietava sempre le sue cene genovesi in Sottoripa.
Incontrare Andrea Bruzzone è l’occasione per farci raccontare la storia di queste vigne e del suo vino.
Come viene l’idea di produrre vino in città, o quasi…?
Ho iniziato nel 1985 per passione e per tradizione famigliare. Amo questa terra e per me coltivare la vigna è preservare la memoria del territorio e dell’uomo. Oggi mi guardo intorno e vedo le colline intorno a Genova “coltivate” a cemento. Penso a Begato e a quello che c’era prima che ci costruissero “la diga”(1), perché lì c’era uno splendido anfiteatro tutto coltivato a vigna. Era il vino di Begato. Ora non c’è più. Per fortuna è rimasta ancora qualche area vitata a Coronata. Mi interessa la tipicità del vitigno, che riflette e rappresenta il territorio che lo ha prodotto. Queste sono le caratteristiche che voglio nel vino, soprattutto nel mio.
Secondo te perché siete solo in due a produrre vino in Val Polcevera?
Il primo problema da affrontare è la commercializzazione del prodotto, mi spiego, il prezzo medio/alto dei vini liguri non viene accettato tanto facilmente dal consumatore di tutti i giorni, che vuole spendere poco e trova eccessivo il costo dei vini locali. D’altra parte se lo si confronta al prezzo di una bottiglia di vino veneto di bassa fascia… be’ non c’è gara, però bisognerebbe che qualcuno dicesse che lì per ogni ettaro si lavorano 50 ore mentre in Liguria almeno dieci volte di più. Naturalmente i prezzi dei due vini saranno diversi… E poi a dirla tutta, lavorare la vigna qui è un atto d’amore, lo si fa per non abbandonare il territorio, per rubare qualche ettaro di verde alla città che sempre più ci sta fagocitando.
Il Coronata, la Bianchetta oggi sono vini poco conosciuti anche dagli stessi genovesi, eppure in passato sono stati molto apprezzati, ne scrisse addirittura Stendhal...

A cosa è dovuto secondo te questo oblio?
Per prima cosa l’abbandono del territorio ha ridotto moltissimo la produzione, poi c’è stato un drastico calo di consumo procapite. Senza dimenticare che anni addietro non sempre il vino era di grande qualità, al contrario di oggi che invece possiamo offrite un ottimo prodotto.
Parliamo del Coronata.
Il Coronata è una sottozona ben delimitata all’interno della DOC Val Polcevera, dove si possono produrre solo vini bianchi. L’anno scorso ho realizzato 1200 bottiglie, quest’anno probabilmente la produzione aumenterà un po’ grazie alla presenza di un nuovo vignaiolo: Gionata Cognata. Il Coronata è un vino da riscoprire perché nonostante se ne produca poco, si fa lo stesso fatica a venderlo. Certo è un vino semplice, ma ha una buona acidità e profumi di fiori e di frutta, ed è perfetto per i piatti tradizionali genovesi.
Spesso si dice che ci sono in giro troppe bottiglie di Coronata per quello che in realtà è il territorio coltivato con tale vitigno…
Questa è una grande bugia. Tutto è controllato da ispettori, è impossibile sfuggire.


Che tipo di riscontro ha sul mercato una cantina come la tua, intendo in termini di distribuzione e assorbimento del prodotto?
Il problema grosso è che forse io non ho la pazienza e il tempo per andare in giro a vendere. Il riscontro quindi è medio/basso, anche perché sono pochi i locali che in Val Polcevera utilizzano il vino della zona. Le persone più importanti che fanno conoscere il territorio sono i ristoratori, ci vorrebbe più collaborazione da parte loro. Questo per quanto riguarda il “privato”, nel settore “pubblico” sono sempre meno – direi un paio – i comuni che pubblicizzano le serate gastronomiche, e a volte, anche all’intero di queste manifestazioni c’è poco spazio per il vino ligure.
 

Che obiettivi ti prefiggi per il futuro?
Difficile da dirsi. Il mio impegno è quello di continuare a imbottigliare ciò che la vigna produce, fare investimenti in nuovi vigneti non è semplice, soprattutto di questi tempi. Lo spumante piace molto ma farlo è costoso. Oggi produco un Metodo Charmat utilizzando la Lumassina, ma non nascondo che il desiderio di fare un Metodo Classico con la Bianchetta Genovese ce l’ho… L’esempio da seguire è certamente quello di Bisson e il suo vino “Abissi”.


Prima di salutarci, raccontaci come è andata la vendemmia.
Quest’anno la vendemmia è andata bene: l’uva era sana e bella e ci aspettiamo un vino sapido ed equilibrato. Ma ne riparliamo tra qualche mese…

 

 


(1) Così sono chiamati gli alloggi popolari costruiti sulla collina di Begato nel 1984.

©Ludovica Schiaroli | Foto: Ugo Roffi
Si ringrazia la Camera di Commercio di Genova per i dati relativi alla vendemmia 2011.
 

Tags

ais genova

8 COMMENTI

  • 26.10.2011 ORE 10:28
    PAOLO BREGAGLIO DICE:
    #1

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    Leggendo l'articolo,mi rendo sempre piu' coinvolto nel promuovere i vini della nostra Liguria ed essendo di Genova, della produzione di casa nostra.
    Questo perche' è assolutamente doveroso promuovere i vini che parlano del nostro territorio essendo questi assolutamente degni di essere messi sulle tavole dei nostri concittadini.

    Paolo Bregaglio
  • 26.10.2011 ORE 10:34
    PAOLO BREGAGLIO DICE:
    #2

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    Chiedo scusa per gli errori grammaticali riguardanti il commento da me fatto.
  • 26.10.2011 ORE 10:55
    ALESSANDRA POCATERRA DICE:
    #3

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    beh il tuo concetto comunque è chiaro (ma quali sono gli errori?) sono pienamente daccordo con te bisogna decisamente dare più rilevanza ai nostri vini. I nostri eroici viticultori meritano la giusta importanza ... meditate genovesi meditate
  • 26.10.2011 ORE 10:55
    ALESSANDRA POCATERRA DICE:
    #4

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    beh il tuo concetto comunque è chiaro (ma quali sono gli errori?) sono pienamente daccordo con te bisogna decisamente dare più rilevanza ai nostri vini. I nostri eroici viticultori meritano la giusta importanza ... meditate genovesi meditate
  • 26.10.2011 ORE 20:29
    DAVIDE SACCHI DICE:
    #5

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    Ludovica, chapeau!
    Articoli come questi sono preziosi perchè snidano storie di vita e di vite che meritano di essere narrate.
    Anzi direi che DEVONO essere raccontate, soprattutto da noi; in questa e altre sedi.
    Quella del vino non può essere una cultura elitaria, soprattutto in un paese come il nostro, che anche attraverso il vino ha scritto nei secoli la propria storia.
    E poi il vino , anche il più blasonato e glamour (ma come parlo?!), nasce dal basso, dalla terra e dallo sforzo. Quindi anche noi, dal basso, dobbiamo raccontarlo e divulgarne i canoni.

    Come sempre un abbraccio a tutti, virtuale nel gesto ma concreto nell'intento.

    DAVIDE

    PS. Belle le foto
  • 26.10.2011 ORE 20:43
    LUDOVICA SCHIAROLI DICE:
    #6

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    In un mondo sempre più globalizzato dove facilmente si mangiano e si bevono prodotti che vengono dall'altra parte del mondo (spesso a un costo anche contenuto), può sembrare banale bere il nostro vino. Come Bruzzone sono in tanti a fare vino per passione (e naturalmente per profitto). E' anche questo un modo per preservare il nostro territorio e la nostra memoria. Brindiamo al Coronata e alla speranza di vedere altre vigne crescere intorno alle nostre (poche colline)! Soldati ricordava con nostalgia il vino delle colline di Begato... chissà che prima o poi non si torni a vendemmiare anche lì...
  • 27.10.2011 ORE 09:38
    AUGUSTO MANFREDI DICE:
    #7

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    Sono queste storie ( in Liguria ce ne sono molte altre) che coinvolgono
    emotivamente i veri appassionati e che ci spronano a continuare con maggiore impegno quello che stiamo facendo.
    Brava Ludovica , complimenti !
  • 28.10.2011 ORE 00:56
    RENZO TEBANO DICE:
    #8

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 248

    Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in D:\inetpub\webs\aisliguriait\common.php on line 249
    Bell'articolo, brava Ludo e bravo Ugo per le foto!

INSERISCI IL TUO COMMENTO

Per inserire commenti è necessario essere utenti registrati ed aver eseguito il LOGIN.