Portofino Divino

AIS LIGURIA

La vitivinicoltura ligure, influenzata dal mare e dal meraviglioso paesaggio che racchiude molteplici eccellenze

giovedì 7 novembre

Olga Sofia Schiaffino

Venerdì Primo Novembre si è svolta la terza edizione di Portofino divino: la piazzetta del rinomato borgo ligure si è animata di Winelovers, che hanno potuto degustare ai banchi di servizio presidiati da qualificati sommeliers  AIS, vini provenienti da diversi territori italiani ed incontrare i produttori.
Alfieri della nostra regione sono stati Walter de Batte , Maria Beghi di Albana La Torre, Ca du Ferra' con Davide Zoppi.
La manifestazione organizzata di Emanuela Cattaneo di Winterose Wine Bar, grazie anche alla sponsorizzazione della Banca Passadore, ha devoluto i ricavati All' Ospedale Giannina Gaslini di Genova.
Nel pomeriggio si è tenuta una masterclass presso Winterose Wine Bar dove si sono sperimentati i 4 elementi: aria , fuoco , terra e acqua .
La terra e' stata rappresentata dal Vermentino La cappelletta , ottenuto da uve provenienti da una vigna situata sul monte di Portofino di poco più di un ettaro, della Duchessa di Westminister: agrumato , con sbuffi di erbe aromatiche, un assaggio preciso e sapido, la poesia della magnificenza della natura.
Il fuoco lo abbiamo avuto nel bicchiere degustando in anteprima Magia di Vulcano, un Nerello Mascalese in purezza, ottenuto da un vigneto in conduzione omeopatica di Salvo Foti a Passopisciaro: un timbro fruttato e floreale dapprima timido poi deciso è una esplosione al palato, succoso, materico, con note di humus .



Abbiamo assaggiato l' aria nei leggiadri prodotti di panificazione di Mario Fongo, creati attraverso la scelta di grani e lieviti preziosi e di perfetti tempi di cottura.
Infine, per celebrare e festeggiare l' avvenimento, dopo un anno dalla sua presentazione a Castello Brown a Portofino , ecco lo Champagne -52 Cloe' Marie Kottakis ,a raccontare l' elemento acqua, che sappiamo affinare nella cantina nel profondo blu della  riserva  protetta del parco sottomarino. Bollicine finissime, una spuma che ricorda il profumo dei flutti che si frangono sulla sabbia, note iodate e salmastre, grande persistenza e freschezza gustativa: una macrame' di percezioni gusto olfattive elegante e indimenticabile, perché ogni bottiglia e' unica, diversa da tutte le altre, proprio come le persone.
L' appuntamento è quindi al prossimo anno, per continuare a celebrare il felice connubio tra vino e solidarietà in uno scenario da favola.

 


CONTENUTI CORRELATI

CALICI IN BAIA 2022, da giovedì 12 a lunedì 23 maggio

Ais
LIGURIA

Mercoledì
Maggio

Convocazione assemblea bilancio 2021

Ais
LIGURIA

Lunedì
Marzo

Regolamento Concorso Miglior Sommelier della Regione Liguria 2022

Ais
LIGURIA

Lunedì
Marzo

Calici in Baia: l'evento che accompagna il Wine Shot di Mare&Mosto

Ais
LIGURIA

Martedì
Settembre