Il fascino della viticoltura di montagna

AIS LIGURIA

La vitivinicoltura ligure, influenzata dal mare e dal meraviglioso paesaggio che racchiude molteplici eccellenze

venerdì 21 settembre

Admin Admin

"La viticoltura di montagna è una straordinaria espressione dell’audacia e del coraggio dell’uomo nel chiedere alla natura stessa la disponibilità a dargli sostegno”... Questo, con il quale inizio il discorso, è il manifesto del CERVIM, Centro di Ricerca, Studi, Salvaguardia, Coordinamento e Valorizzazione per la Viticoltura Montana, organismo internazionale che non a caso ha sede in Valle d'Aosta, nato con lo specifico compito di promuovere e salvaguardare la viticoltura eroica.

Mercoledì 28 gennaio, nell' armoniosa cornice del Ristorante Torre di Celle Ligure, location sapientemente ed elegantemente preparata per l'evento dal nostro collega della delegazione savonese Alessio Diroccia, si è svolta la degustazione didattica che abbiamo voluto intitolare "dal tetto d'Europa - la Valle d'Aosta vitivinicola". Per l'occasione era con noi l'Amico e collegaAlberto Levi, delegato Alta Valle (una delle 4 delegazioni valdostane), miglior Sommelier Valle d'Aosta nel 2011 ed ottimo 4° classificato al concorso Nazionale “Miglior Sommelier d'Italia” in quello stesso anno.

Alberto ci ha "preso per mano" portandoci alla scoperta di questa singolare realtà attraverso la descrizione dei territorio, dei prodotti e delle persone.
I 7 vini in degustazione erano tutti vere eccellenze della Valle d'Aosta vitivinicola, austeri, diretti, di gran carattere, corredati da aromi e bouquet intensi fini e complessi, talmente eleganti sia dal punto di vista olfattivo sia da quello gusto-olfattivo che, permettetemi di dire, facevano immaginare una bellissima signora in splendido abito da sera.

Abbiamo riscontrato che i vini della Valle sono lo specchio del loro territorio, ma soprattutto delle persone. La forza, l'ardore, la tenacia e la passione degli uomini che coltivano la vite in queste montagne, confrontandosi ogni giorno con una natura aspra e difficile, hanno creato luoghi e produzioni di grandissima qualità e straordinaria bellezza. Qui dove vi sono condizioni ambientali irripetibili, si coltivano vitigni dai quali nascono vini dagli aromi e sapori unici che hanno il gusto intenso di una sfida vinta.

Permettetemi alcune parole per l' Amico Alberto, che ho avuto il piacere di conoscere tre anni fà, e di cui ho immediatamente apprezzato la passione, la competenza, la professionalità e la preparazione, ma soprattutto le qualità come uomo. Ci ha condotto in un viaggio durante il quale i 40 partecipanti all'evento per circa 2 ore hanno letteralmente trattenuto il fiato, con la concentrazione dedicata unicamente ai suoi racconti. Il Direttivo lo ringrazia per l'immenso contributo umano e professionale che ha saputo dare alla serata. La speranza ovviamente è di rivederlo al piu' presto e poter chiacchierare nuovamente un po' con lui...chissà...magari la prossima volta durante un viaggio studio nel suo territorio...

Un ringraziamento particolare anche ai numerosi partecipanti alla serata ed un caro saluto a chi per vari motivi personali, a malincuore, non è riuscito ad essere presente ma che avrebbe voluto esserci. Siamo onorati della vostra costante presenza, dell'appoggio e dei consensi che non ci fate mai mancare!

 

Il delegato
Giancarlo Alfano




CONTENUTI CORRELATI

CALICI IN BAIA 2022, da giovedì 12 a lunedì 23 maggio

Ais
LIGURIA

Mercoledì
Maggio

Convocazione assemblea bilancio 2021

Ais
LIGURIA

Lunedì
Marzo

Regolamento Concorso Miglior Sommelier della Regione Liguria 2022

Ais
LIGURIA

Lunedì
Marzo

Calici in Baia: l'evento che accompagna il Wine Shot di Mare&Mosto

Ais
LIGURIA

Martedì
Settembre