Enologia: cosa vuol dire, quali sono le sue origini e caratteristiche

Ti sei mai chiesto che cosa significa il termine enologia? Hai mai provato curiosità e voglia di conoscere di più su questo mondo affascinante che nasconde tante curiosità e tanta passione unita alla tradizione?

Sei nel posto giusto perché che tu sia un cultore del vino o che tu ti ci stia approcciando in questo periodo, noi sapremo rispondere ai tuoi dubbi e farti sapere di più sul fantastico universo dell’enologia!
 

Enologia: cos’è?

Secondo l’illustre Treccani, l’enologia è la “Tecnica di produzione del vino e relativa industria; più in partic., la disciplina che studia la preparazione e conservazione dei vini, il modo di correggerne i difetti e sim”.

L’enologia è quindi una scienza che si occupa di approfondire la trasformazione dell’uva in vino dal punto di vista chimico e microbiologico, ma anche dal punto di vista produttivo e delle tecniche che vengono usate per portare a compimento il processo.

Il termine enologia deriva dal greco, e si riferisce proprio allo studio del vino e della sua produzione. Ovvero ci si focalizza sullo studio dei procedimenti che avvengono da quando l’uva è matura a quando avviene l’imbottigliamento e la messa in commercio del prodotto finito.

Grazie all’enologia possiamo scoprire di più sui vitigni, sulla vinificazione, la conservazione, l’affinamento e anche sulla degustazione dei vini. Si tratta quindi di una disciplina completa che va ad approfondire una tematica complessa e affascinante come quella del vino.

Con l’enologia è quindi possibile studiare e saperne di più su un mondo ricco di tradizione e conoscenze antiche, che ha nel cuore la storia, ma non disdegna l’innovazione.
 

Enologia: storia

Le testimonianze che riguardano il vino e il mondo dell’enologia risalgono addirittura al 4000 a.C. e 3000 a.C. rispettivamente in Egitto e in Grecia. Ma le viti erano coltivate anche nella Magna Grecia attorno al 2000 a.C..

Infatti, si pensa che fin dal 2000 a.C. fossero utilizzati dei vasi vinari, testimoni del fatto che la lavorazione delle uve era già conosciuta in antichità.

Anche nella mitologia e nei testi sacri potrai trovare dei riferimenti all’enologia e al vino. In effetti, anche nella Bibbia si narra di Noè, il quale, in una delle sue prime occupazioni cominciò a piantare vigneti in modo tale da raccoglierne i frutti e farli fermentare per ottenere del vino, con il quale poi si ubriacò per festeggiare.

Autore: Admin Admin

CONTENUTI CORRELATI

sold out

concluso

Ripartono i concorsi AIS 2022

28 settembre 2022 / ore posti disponibili

sold out

concluso

Sori Solidale 2022

05 agosto 2022 / ore posti disponibili

sold out

concluso

Sandro Camilli eletto alla guida dell'AIS 2022-2026

13 luglio 2022 / ore posti disponibili

sold out

concluso

Marco Rezzano è il nuovo presidente

07 luglio 2022 / ore posti disponibili




© 2022 AIS Liguria - Termini e condizioni - Privacy policy - Credits