Barrique: cosa sono e da dove vengono?

Scopriamo insieme tutte le curiosità sulla barrique, una botte utilizzata per far fermentare i vini ed elevare i distillati.

Di seguito troverai diverse informazioni riguardo alla storia, le origini di questo particolare nome che deriva dal francese e tutto ciò che è utile sapere a riguardo.
 

Barrique: storia

La barrique è una botte che viene usata per elevare i distillati e far fermentare ed affinare i vini sia bianchi che rossi. Occasionalmente, è anche utilizzata per l’affinamento dei rosati da evoluzione.

La barrique può essere di varie tipologie. In effetti, la barrique bordolese ha una capacità di 225 litri, mentre la barrique borgognona ha una capacità di 228 litri, e, in Francia viene chiamata “pièce”.

Il legno francese di rovere viene da sempre ritenuto il più pregiato e raffinato per costruire queste botti. Le doghe che compongono la barrique sono imperfette. Ossia, i ceppi di legno vengono rotti tramite delle asce e non con delle seghe, questo comporta una minor precisione nel taglio che favorisce l’infiltrazione di una piccolissima quantità di ossigeno che entra a contatto poi con il vino contenuto nelle barrique.

È proprio grazie a questo contatto tra vino ed aria che avviene la polimerizzazione dei polifenoli, il che rende il vino più stabile di colore ma anche resistente all’ossidazione e generalmente più morbido.

È possibile utilizzare anche un legno di quercia proveniente dall’America. A differenza del francese, il legno di quercia americana ha il potere di donare al vino degli aromi particolarmente speziati e intensi.

Nel caso in cui si dovessero usare delle barrique di legno americano sarà il caso di fare particolare attenzione alla tecnica di affinamento, poiché è facile che in questi contesti venga sovrastato il gusto che possiede originariamente il vino.
 

Barrique: origini di questo nome

Barrique è un termine che deriva dal francese e indica una piccola botte in legno che ospita il vino.

Barrique è un sostantivo femminile della lingua francese. Originariamente, con questo termine si indicava un’unità di misura per liquidi, specialmente in Francia.

Questo termine ha fatto, ormai da lungo tempo, il suo ingresso anche nel linguaggio italiano per designare una botte.

Barrique ricorda l’espressione “barricato”, ed è proprio questa l’origine del termine che viene usato in italiano per indicare un vino che è stato fatto riposare nella barrique. Inoltre, i soldati francesi erano soliti usare le botti per difendersi dai nemici, da qui proviene quindi il termine “barricarsi”, inteso come schermarsi per salvarsi da una minaccia o da un avversario.

Le barrique, quindi, anche in contesti militari, risultavano essere molto utili per la loro funzionalità nel proteggere i soldati. Infatti, essi potevano costruire velocemente degli scudi protettivi che ne preservassero la vita.

Autore: Admin Admin

CONTENUTI CORRELATI

sold out

concluso

Ripartono i concorsi AIS 2022

28 settembre 2022 / ore posti disponibili

sold out

concluso

Sori Solidale 2022

05 agosto 2022 / ore posti disponibili

sold out

concluso

Sandro Camilli eletto alla guida dell'AIS 2022-2026

13 luglio 2022 / ore posti disponibili

sold out

concluso

Marco Rezzano è il nuovo presidente

07 luglio 2022 / ore posti disponibili




© 2022 AIS Liguria - Termini e condizioni - Privacy policy - Credits